2 cose da non dimenticare mai nei tuoi messaggi

Non è un segreto che la maggior parte dei messaggi che cogliamo la fuori, sono privi di significato, di pathos, di un qualsiasi motivo che ci porti ad emozionarci.

Sei d’accordo con me?

Siamo bombardati da immagini e parole che palesemente cercano di venderci qualcosa, ma il sapore che lasciano in bocca è di delusione, di affabulazione.

Ci chiedono di fare un azione subito, magari un acquisto, promettendoci chissà cosa, oppure qualcosa di cui non abbiamo affatto bisogno.

Insomma il solito inganno urlato a squarciagola…

Ogni tanto inceve veniamo folgorati, magari non facciamo l’azione che ci viene richiesta, ma ne parliamo, condividiamo questa sensazione e anche il messaggio. Così, spontaneamente

Chissà perché?

Beh, ho provato ad analizzare un po’ la situazione osservando i messaggi e le mie reazioni.

Prova a farlo anche tu…

Io ho scoperto questo:

  • I messaggi che mi hanno colpito maggiormante avevano un obiettivo, e cioé quello di emozionarmi!

Indipendentemente dal tipo di emozione, quello che sono riusciti a fare è stato darmi una scossa emotiva, gioia, dolore, rabbia non importa quale…

Sono riusciti a fissare un emozione in modo quasi indelebile, tanto da legarla ad un evento, un prodotto, un brand oppure un personaggio.

Sono riusciti a fissare un emozione, tanto da legarla ad un evento, un prodotto, un brand oppure un personaggio.

 

  • Questi messaggi hanno anche una caratteristica molto precisa in comune tra loro.

Infondono fiducia in chi riceve il messaggio, traspare la sincerità di chi lo ha lanciato.

Non posso porvarlo, ovviamente, ma riesco a percepirlo. Quando questo succede chi sta in ascolto viene travolto, catturato.

Queste sono le mie considerazioni, tu ne hai altre? Fammelo sapere mettendo un commento qui sotto.

Quindi riassumendo, se vuoi veramente comunicare con efficacia, devi fare due cose: la prima è credere veramente in quello che stai facendo, la seconda è trovare il modo di emozionare chi ti capita di fronte, ma soprattutto, questo non vale esclusivamente sul web, no!

Tutto questo funziona anche nella vita reale, pensa ad un concerto, ad una cenetta a lume di candela, al sorriso di una commessa…

aggiungili tu altri esempi se vuoi