Twitter, rivoluzione o paura?

Caspita, ma nessuno se n’è accorto? Non ne parla nessuno…

Twitter sta cambiando e di brutto…

  • 20 ottobre 2017

Twitter vieta i DM automatici, se lo usi l’hai sicuramente percepito anche se non lo sapevi. Sicuramente stai ricevendo molti meno “Direct Message”, e certo questo è sicuramente un bene, perché significa meno SPAM, bravi, ma…

Esiste addirittura un azienda che ha dovuto chiudere i battenti e rimborsare i propri utenti:

DMPilot e tantissime altre che forniscono servizi di Digital Marketing, hanno dovuto rimuovere tutte le sezioni riguardanti l’automazione dei DM.

Tu ne conosci qualcuno? Utilizzavi un servizio che ora non funziona più? Scrivilo nei commenti in fondo all’articolo.

  • 7 novembre 2017

Twitter passa da 140 a 280 caratteri per tweet, questa è una modifica epocale per l’uccellino blu che cinguetta, la motivazione in sostanza è che con più spazio a disposizione gli utenti avranno meno difficoltà ad esprimere i propri pensieri, al contrario sembra che molti avessero abbandonato o non si fossero mai neanche avvicinati per lo stesso motivo.

Twitter cresce

Grazie a questa modifica ti senti di poter comunicare meglio, con meno restrizioni alla fantasia? Oppure no?

Racconta la tua esperienza qui in fondo all’articolo.

  • 10 novembre 2017

Il Display Name si allunga, ora puoi scrivere fino ad 80 caratteri anziche i 40 precedenti. Questa sinceramente non l’ho capita come mossa, ma aspetto segnalazioni. Tu conosci le motivazioni di questa modifica?

Tu hai notato qualche altra modifica? Aggiungila nei commenti qui sotto!

Insomma Jack Dorsey ce la sta mettendo tutta, quello che ancora proprio l’uccellino non vuole fare è darci la possibilità di modificare un tweet dopo averlo pubblicato.

Una considerazione più a carattere generale che farei è però la seguente:

Da ormai almeno 2 o 3 anni la reach organica sul principale dei Social Network (Facebook), è in continuo peggioramento a favore dell’advertising.

Possiamo dire che ormai il mercato di Facebook è saturo, o comunque che raggiungerà una saturazione veramente a breve?

Possiamo dire che ormai il mercato di Facebook è saturo?

Qualcuno in rete ne sta già parlando, e il fenomeno viene analizzato anche in un Report di Gartner

Possiamo augurarci che “qualche” utente si sposti su altri Social e, fra questi,  molti su Twitter? Vedremo…

E tu cosa ne pensi? Scrivilo qui nei commenti.  Mi farebbe davvero piacere saperlo.